Marted 20 Ottobre 2020

Cronaca

Francavilla al mare, scippano una donna davanti al supermercato, presi dai carabinieri

26/09/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Francavilla al mare, scippano una donna davanti al supermercato, presi dai carabinieri

Mercoledì scorso una 57enne di Francavilla al mare si reca con una amica a fare la spesa in un supermercato del centro. Mentre l’amica va a riporre il carrello nell’apposito stallo, la donna si avvicina alla macchina per posare la spesa: accanto all’auto trova un ragazzo, italiano sulla trentina che le chiede degli spicci.

La donna prosegue a testa bassa, negando in modo gentile l’obolo. A quel punto l’uomo lascia che la signora gli dia le spalle per aprire lo sportello e, improvvisamente, le strappa dal collo una catenina, ricordo della mamma. La donna cerca di resistere, ma ha appena il tempo di rendersi conto di quello che è successo, mentre guarda l’uomo scappare verso l’auto di colore scuro guidata da un complice. Nonostante lo shock, la vittima riesce comunque a dare una descrizione dettagliata dell’aggressore e dell’autovettura, che risulterà rubata. I carabinieri della stazione di Francavilla al mare pensano immediatamente ad un 39enne di Atri, tossicodipendente, dedito a reati di questo tipo, che gravita da qualche tempo in città. Tra l’altro corrisponde alla descrizione fornita dalla donna che lo riconosce da alcune foto, così i militari gli fanno visita: all’uomo è bastato solo vedere i militari per vuotare il sacco. Ha descritto nel particolare lo scippo, che lui e un amico avevano programmato per acquistare la dose quotidiana di droga. Purtroppo si era già disfatto della collana e della macchina. L’uomo e il suo amico sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato e ricettazione; inoltre il complice, un 29enne di origini rumene, è stato denunciato anche per la violazione del foglio di via che gli proibiva per tre anni di andare a Francavilla.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Menna: importante la collaborazione con la cittadinanza e forze dell’ordine

Un episodio di violenza, scaturito da futili motivi, che ha causato il ferimento ad un occhio di un 14enne.

Continuano ad essere sentiti dai carabinieri i testimoni per avere un quadro chiaro della vicenda e delle responsabilità ma sembrerebbe che l'autore del cazzotto sia stato individuato.

Dei nuovi casi, 85 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti.