Venerdì 19 Luglio 2024

Cronaca

Fermato all'uscita del casello di Magliano dei Marsi dai carabinieri con oltre mezzo kg di cocaina, arrestato

16/05/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Fermato all'uscita del casello di Magliano dei Marsi dai carabinieri con oltre mezzo kg di cocaina, arrestato

Un nuovo duro colpo dei Militari dell'Arma allo spaccio di droga, la cocaina se immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 90mila euro.

Ancora un sequestro, ancora un arresto, e questa volta non di poco conto. Ieri pomeriggio, i carabinieri del nucleo investigativo dell’Aquila hanno inferto un altro duro colpo al traffico degli stupefacenti destinati allo spaccio su larga scala.

L’oltre mezzo chilo di cocaina sequestrata a un 42enne, fermato a bordo di una utilitaria all’uscita del casello autostradale di Magliano dei Marsi, toglie respiro ai trafficanti di droga che avrebbero incassato, qualora smerciato, circa 90mila euro, e ciò senza tener conto del “taglio” che sarebbe potuto applicarsi all’intero quantitativo trasportato, così da aumentarne notevolmente il volume, anche quello affaristico.

La guardia dei militari dell’Arma sul fronte droga non è mai stata abbassata, solo pochi giorni fa nei d’intorni dell’Aquila sono stati sequestrati oltre 4 chilogrammi tra hashish e cocaina, e per questo indagate cinque persone.

Altre pattuglie, proprio nella giornata di ieri, sono state impegnate nei centri di Sulmona e Pratola Peligna dove i militari, con l’aiuto dei cani antidroga, hanno ispezionato alcune scuole superiori e luoghi di aggregazione giovanile, recuperando pochi grammi di hashish e segnalando il possessore alla Prefettura. Questa volta, invece, è toccata al 42enne della provincia di Pescara: per lui non c’è stato scampo. Bloccato e perquisito dai militari intervenuti, dall’abitacolo del mezzo sono spuntati fuori diversi involucri contenenti gli oltre 500 grammi di polvere bianca risultata sospetta agli occhi degli operanti. Le campionature effettuate e passate al narcotest hanno svelato subito trattarsi di cocaina. Immediato l’arresto nei confronti dell’uomo accusato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Lo stesso si trova ora ristretto presso il carcere di Avezzano dove attenderà la convalida dell’arresto da parte del giudice competente, la cui richiesta è stata già fatta dal p.m. di turno presso la procura della Repubblica di Avezzano, che coordina le indagini.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Anche nell’estate 2024 la Polizia di Stato accompagnerà il viaggio di quanti approfitteranno della bella stagione per visitare le principali località turistiche italiane.

Il tribunale di Pescara ha condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione Nico Fasciani, 25 anni, di Civitaquana (Pescara) al termine del processo con rito abbreviato per il duplice tentato omicidio nei confronti di uno zio, Giancarlo Fasciani (57), e della compagna di quest'ultimo, Paola De Palma (30) feriti gravemente, a colpi di pistola, il 17 maggio 2023.

Nuova udienza questa mattina in Corte d'Assise a Chieti, l'ultima prima della pausa estiva, per il processo per l'agguato sulla Strada Parco a Pescara del primo agosto del 2022 in cui venne ucciso l'architetto Walter Albi e rimase gravemente ferito l'ex calciatore Luca Cavallito.

Una lettera per documentare, anche con grafici e dati precisi, la condizione attuale in merito alla disponibilità della risorsa. E’ una vera e propria emergenza idrica per 49 comuni della provincia di Chieti alle prese con una programmazione di interruzioni della fornitura che non si verificava da anni.