Sabato 16 Ottobre 2021

Cronaca

Droga, la Polizia di Vasto arresta un campano trovato con 240 gr di cocaina in auto

24/08/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Droga, la Polizia di Vasto arresta un campano trovato con 240 gr di cocaina in auto

L'uomo,con precedenti di polizia e penali anche per associazione di tipo mafioso per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, vive a Vasto.

Nel corso di specifici controlli sul territorio, disposti dal Questore di Chieti, Annino Gargano, ieri sera un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Vasto ha intercettato, lungo la S.S. 16, direzione Vasto, un' auto con a bordo un noto pregiudicato campano di 40 anni residente in città. Gli Agenti, dopo aver invertito la marcia, hanno fermato l'autovettura ed hanno notato subito che l'uomo alla guida era chinato in avanti,come se volesse nascondersi o prendere qualcosa dal pianale della macchina.

Quando i poliziotti si sono avvicinati al finestrino della macchina, hanno subito capito che stava tentando di occultare qualcosa sotto il sedile lato passeggero, in particolare una busta di colore bianco. Gli agenti hanno così deciso di sottoporre l'automobilista a perquisizione personale, poi estesa anche all'autovettura. All'interno della busta bianca, la Polizia ha rinvenuto 4 confezioni di sostanza stupefacente, tipo cocaina, da 50 gr. ciascuna e all'interno di una borsa, altre 4 confezioni della medesima sostanza da 10 gr. l'una e 600 euro in contanti in banconote di vario taglio.

Una volta immessa sul mercato, la cocaina avrebbe fruttato all'arrestato almeno una somma pari a 20.000 euro. Al termine delle formalità di rito l'uomo, con precedenti di polizia e penali anche per associazione di tipo mafioso per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto, è stato associato presso la locale Casa Circondariale in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Si tratterebbe di omicidio suicidio. La coppia romena lascia un figlio che al momento della tragedia era a scuola

Emergenza interazioni tra delfini e attività umane nell’Adriatico. L'Area Marina Protetta Torre del Cerrano è partner del progetto europeo Life Delfi che mira a diffondere dissuasori acustici e modalità di pesca alternativa per ridurre le interazioni tra delfini e pesca professionale.

La vittima una 23enne di Pescara che sarebbe stata costretta dall'uomo ad un rapporto sessuale. Il camerunense è risultato già indagato per lo stesso reato commesso nel 2018 sempre a Pescara.