Sabato 16 Ottobre 2021

Cronaca

Droga, arrestato dalla Guardia di Finanza un uomo di Ortona trovato in possesso di 87 gr tra cocaina e hashish

23/04/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Droga,  arrestato dalla Guardia di Finanza un uomo di Ortona trovato in possesso di 87 gr tra cocaina e hashish

La droga è stata rinvenuta dai finanzieri sia nell'auto dell'uomo che nella sua abitazione.

La Guardia di Finanza di Ortona, nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio, volti anche per il contenimento del rischio da contagio COVID-19, ha sequestrato, a Francavilla al Mare, 15 grammi di cocaina e 72 grammi di hashish ad un ortonese, già conosciuto dai militari per precedenti specifici a suo carico.

I finanzieri hanno fermato l'uomo a bordo della sua auto e in seguito ad un approfondito controllo hanno  rinvenuto, occultato all'interno del mezzo, un quantitativo di circa 10 grammi di cocaina.

Successivamente, con l’ausilio delle unità cinofile di Pescara, è stata eseguita una perquisizione nell’abitazione dell'uomo, rinvenendo ulteriori 5 grammi circa di cocaina e 72 grammi di hashish. Determinante è stato lo straordinario fiuto del cane “Esco”, che è riuscito ad individuare lo stupefacente occultato in un locale condominiale adibito a magazzino.

La Procura della Repubblica di Chieti, prontamente informata, disponeva gli arresti domiciliari del soggetto. Il risultato di servizio conferma la costante presenza del Corpo sul territorio della Provincia, in perfetta sinergia con le altre Forze di Polizia e in piena aderenza alle direttive emanate dal Prefetto.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Si tratterebbe di omicidio suicidio. La coppia romena lascia un figlio che al momento della tragedia era a scuola

Emergenza interazioni tra delfini e attività umane nell’Adriatico. L'Area Marina Protetta Torre del Cerrano è partner del progetto europeo Life Delfi che mira a diffondere dissuasori acustici e modalità di pesca alternativa per ridurre le interazioni tra delfini e pesca professionale.

La vittima una 23enne di Pescara che sarebbe stata costretta dall'uomo ad un rapporto sessuale. Il camerunense è risultato già indagato per lo stesso reato commesso nel 2018 sempre a Pescara.