Mercoledì 24 Febbraio 2021

Cronaca

Denunciato dai carabinieri nel chietino un 51enne, praticava autoerotismo davanti ad una scuola

17/01/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Denunciato dai carabinieri nel chietino un 51enne, praticava autoerotismo davanti ad una scuola

L'uomo è stato colto sul fatto da un vigile urbano che ha scattato anche alcune foto e che si è rivolto ai militari dell'Arma.

Un uomo è stato sorpreso mentre si stava masturbando nella sua auto davanti alla scuola di un piccolo centro della provincia di Chieti. A beccarlo un tenente della polizia locale che ha poi deciso di informare i carabinieri della locale stazione che hanno identificato e denunciato l'uomo, un 51enne del posto. In pieno giorno, il vigile del paese ha notato una autovettura parcheggiata davanti all’unico istituto scolastico, ha deciso di avvicinarsi per effettuare un controllo, a quel punto ha intuito immediatamente che l’uomo a bordo stava praticando atti di autoerotismo. Senza essere notato, dapprima ha scattato alcune foto con il proprio cellulare per poi avvicinarsi al finestrino dell'auto. L’uomo, senza nulla replicare, si è subito ricomposto dileguandosi. Il tenente della polizia municipale si è presentato successivamente alla locale Stazione Carabinieri con le foto ed ha appreso che i militari già conoscevano il soggetto perché da alcuni di giorni lo stavano tenendo d’occhio su segnalazione di diversi cittadini. I carabinieri dopo aver raccolto le testimonianze hanno denunciato l’uomo per atti osceni con l’aggravante di averlo fatto in prossimità di luoghi frequentati da minori con il pericolo che essi potessero assistere.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Dopo ore di ricerche protratte per tutta la notte, grazie ad un drone del Soccorso Alpino e Speleologico, nelle prime ore del mattino è stato individuato il disperso in una zona molto impervia della parete sud del Monte Vettore.

Il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo ha emesso questa mattina l'ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza della scuola dell'infanzia di Olmo di Riccio.

Eseguiti 248 test antigenici: un solo positivo. Giangiulli: "Le imprese hanno compreso quanto sia importante lavorare in sicurezza".

Lo comunica il sindaco che ha ricevuto in serata notizia dalla Asl di 16 nuovi positivi.