Lunedì 06 Luglio 2020

Cronaca

CORONAVIRUS, primi accertamenti sull'uomo in osservazione a Chieti

07/02/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
CORONAVIRUS, primi accertamenti sull'uomo in osservazione a Chieti

E’ un italiano di 43 anni, residente in provincia di Chieti, l’uomo che oggi pomeriggio si è presentato spontaneamente al pronto soccorso dell’ospedale di Chieti, lamentando sintomi influenzali e febbre. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

Ha riferito di essere rientrato dalla Cina (dall’area di Guangdong), lo scorso 28 gennaio, senza alcun problema di salute, ma di aver trovato a casa i familiari colpiti da influenza stagionale. Nel pomeriggio di oggi, dopo essersi accorto di avere la febbre, si è recato al policlinico Santissima Annunziata, dove è stato attivato precauzionalmente il protocollo ministeriale per il Coronavirus. Il paziente è stato ricoverato in isolamento nel reparto di malattie infettive in sorveglianza sanitaria. E’ stato già sottoposto a una serie di esami clinici e accertamenti, seguendo i protocolli adottati per questi casi. Un campione biologico è stato inviato a Pescara, al laboratorio di riferimento individuato dalla Regione, per le analisi che dovranno stabilire se sia stato colpito da influenza stagionale o da altre patologie note, così da escludere il contagio da Coronavirus. Le condizioni dell’uomo al momento sono buone: non presenta particolari problemi respiratori e anche le radiografie toraciche non hanno evidenziato una polmonite in atto.

(REGFLASH) US 20020

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

In particolare gli agenti delle volanti, in due distinti interventi di sicurezza e soccorso pubblico, hanno soccorso una donna punta da un insetto e salvato un uomo che stava per compiere un insano gesto.

Il sindaco Magnacca: nel rispetto dei commercianti che pagano le tasse e per la salute pubblica per il dopo Covid-19.

Rintracciato e denunciato dai carabinieri di Pescara per lesioni personali con l'aggravante comune dell'aver agito per motivi abbietti e futili un 21enne pescarese

L'operazione dei carabinieri del Nas, volta ad accertare il rispetto dei protocolli anti covid-19, è stata eseguita nelle 4 province abruzzesi.