Marted 02 Giugno 2020

Cronaca

Coronavirus Pescara, lungomare vuoto con un sole splendido.

17/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo

Le immagini e le riprese aeree effettuate dal Reparto Operativo Aeronavale di Pescara della Guardia di Finanza mostrano Pescara e Chieti deserte durante il soleggiato pomeriggio di lunedì 16 marzo.

In una giornata bellissima di sole, con neanche una nuvola in cielo, in condizioni normali sarebbero state migliaia le famiglie a passeggiare sul lungomare. E invece, in questo inizio di settimana in emergenza coronavirus, in piena attuazione del decreto governativo che vieta gli spostamenti se non necessari, ecco come si presentano Pescara e Chieti.



Le forze dell’ordine hanno sorvegliato e lanciato appelli. Le eloquenti immagini a corredo offrono una fotografia di aree, solitamente affollate in qualsiasi ora del giorno, evidentemente deserte se non con qualche cittadino sull’arenile di Pescara o in uscita con il proprio cane. In questo periodo emergenziale dovuto alla pandemia del Covid-19, tutti i cittadini sono chiamati ad un senso di maggiore responsabilità civica e le forze dell’ordine ad una attenta sorveglianza del territorio.



Anche in questa emergenza sanitaria nazionale, il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pescara vigilerà dall’alto e dal mare sul rispetto delle ordinanze poste a tutela della salute pubblica, segnalando alle pattuglie operanti a terra eventuali assembramenti, per un immediato intervento. Un appello corale: “aiutaci ad aiutarti: resta a casa!”

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Grazie a trasferimenti statali ad doc attribuiti, l’Unione ha organizzato, senza costi aggiuntivi per i Comuni ed i propri cittadini, la sanificazione permanente degli ambienti che riguarderà gli immobili comunali, gli automezzi comunali, gli ambulatori medici, le chiese, fino agli operatori del territorio.

Intervistati oltre mille riders operanti per le piattaforme virtuali del food delivery

I carabinieri in borghese lo hanno pedinato e sottoposto a controllo scovando la droga nella sua auto