Lunedì 06 Luglio 2020

Cronaca

Coronavirus, nessun contagio per il 43enne ricoverato a Chieti. Lo conferma l'Istituto Superiore di Sanità

08/02/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, nessun contagio per il 43enne ricoverato a Chieti. Lo conferma l'Istituto Superiore di Sanità

E’ risultato negativo al contagio da Coronavirus anche il test effettuato dall’Istituto Superiore di Sanità sui campioni biologici prelevati al 43enne ricoverato all’ospedale di Chieti in regime di sorveglianza sanitaria.

L’esito è stato comunicato pochi minuti fa a Jacopo Vecchiet, Direttore delle Malattie Infettive, dove l’uomo si trova da ieri pomeriggio. Il paziente, affetto da una normale influenza, sarà dimesso non appena la sintomatologia sarà risolta e la febbre scomparsa. La notizia, accolta con grande sollievo, pone fine alle preoccupazioni e all’allarme generate nel capoluogo teatino dopo che era stato reso noto il caso sospetto approdato al “SS.Annunziata”. “L’allarme è cessato - commenta Thomas Schael, Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti - e siamo tutti rasserenati dall’esito negativo del test. La nostra Azienda si è trovata pronta ad affrontare una possibile emergenza, e l’organizzazione ha funzionato, dando prova di efficienza e assoluta garanzia per la salute pubblica. Desidero ringraziare per l’impegno e la capacità dimostrata tutto il personale e le figure coinvolte, e in particolare il Pronto Soccorso, con il Direttore Antonio Iacovella, l’Unità operativa di Malattie Infettive, con il Direttore Jacopo Vecchiet, e Arturo DI Girolamo, del Risk management”. (REGFLASH)

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

In particolare gli agenti delle volanti, in due distinti interventi di sicurezza e soccorso pubblico, hanno soccorso una donna punta da un insetto e salvato un uomo che stava per compiere un insano gesto.

Il sindaco Magnacca: nel rispetto dei commercianti che pagano le tasse e per la salute pubblica per il dopo Covid-19.

Rintracciato e denunciato dai carabinieri di Pescara per lesioni personali con l'aggravante comune dell'aver agito per motivi abbietti e futili un 21enne pescarese

L'operazione dei carabinieri del Nas, volta ad accertare il rispetto dei protocolli anti covid-19, è stata eseguita nelle 4 province abruzzesi.