Venerdì 26 Febbraio 2021

Cronaca

Coronavirus, Gdf di Roseto sequestra circa 1 milione e 300 mila dispositivi di protezione individuale senza documentazione e con marchio ce contraffatto

26/01/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus,  Gdf di Roseto sequestra circa 1 milione e 300 mila dispositivi di protezione individuale senza documentazione e con marchio ce contraffatto

I dispositivi erano importati dalla Cina da due aziende di Sant'Egidio e Civitella del Tronto i cui titolari sono stati denunciati.

Nel corso dei servizi di controllo economico del territorio espletati nel peculiare contesto di contenimento dell’emergenza epidemiologica, i Finanzieri della Tenenza di Roseto degli Abruzzi (TE) hanno sequestrato, nelle scorse settimane, un’ingente quantità di mascherine e indumenti di protezione destinate a due aziende della provincia una con sede a Sant’ Egidio della Vibrata e la seconda a Civitella del Tronto. Trattasi, complessivamente, di 1.267.000 mascherine chirurgiche e 20.000 tute monouso di III categoria priva delle idonee certificazioni attestanti la sicurezza e affidabilità del prodotto e riportante anche il marchio “CE” contraffatto. I dispositivi erano stati importati dalla Cina. I militari hanno pertanto, proceduto a denunciare alla locale A.G., per la violazione dell’articolo 474 cp (Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi) i due titolari delle imprese coinvolte. Per le violazioni connesse alla mancanza delle certificazioni attestanti la sicurezza ed affidabilità dei prodotti sono state elevate anche contestazioni amministrative segnalate alla competente Camera di Commercio. L’intervento, s’inserisce nell’attuale contesto pandemico al fine di contrasta quelle condotte illegali e fraudolente, con la finalità di tutelare i consumatori e gli operatori onesti e di perseguire coloro i quali, approfittando dell’attuale situazione emergenziale, pongono in essere pratiche commerciali scorrette.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il dato allarmante di 33 nuovi positivi ha costretto il sindaco ad emettere ordinanza di chiusura delle attività scolastiche nonchè la chiusura di Corso Trento e Trieste, via Salvo d'Aquisto, via Monte Maiellla, parchi e aree verdi della città, dove si sono verificati maggiori assembramenti. Salgono a 341 i cittadini positivi, un dato mai raggiunto finora.

Sulla popolazione scolastica in presenza oggi 14 alunni positivi e 3 classi in quarantena.

Dieci nuovi decessi. Tra i nuovi positivi quelli con età inferiore a 19 anni sono 83.

Dopo ore di ricerche protratte per tutta la notte, grazie ad un drone del Soccorso Alpino e Speleologico, nelle prime ore del mattino è stato individuato il disperso in una zona molto impervia della parete sud del Monte Vettore.