Mercoledì 20 Gennaio 2021

Cronaca

Coronavirus, fino a sabato nessuna modifica delle fasce di appartenenza per tutte le regioni

03/12/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, fino a sabato nessuna modifica delle fasce di appartenenza per tutte le regioni

Prosegue l'interlocuzione tra Regione Abruzzo e Ministero della Salute in attesa della Cabina di Regia.

In attesa che la Cabina di Regia produca il report settimanale, previsto per venerdì sera, sulla base del quale il Ministro Speranza adotterà le nuove ordinanze, tutte le Regioni resteranno fino a sabato nell’attuale fascia di rischio. Sulla particolare situazione dell’Abruzzo, continua l’interlocuzione istituzionale. Se da un lato il Ministero è tenuto ad applicare all’Abruzzo le stesse procedure e tempistiche previste per tutti, dall’altro vi è piena disponibilità a valutare in tale contesto quanto fatto dalla Regione in autonomia, anticipando i tempi dei provvedimenti e le relative decorrenze. “Attenderemo l’esito del report settimanale, fiduciosi che registrerà un’ulteriore tendenza al miglioramento e valori compatibili con la zona arancione (come già avviene da venerdì scorso), e continueremo a monitorare insieme al Ministero i dati nell’intero fine-settimana." dichiara il Presidente della Giunta Regionale, Marco Marsilio. "Se i dati daranno indicazioni confortanti, non dubito che anche l’Abruzzo entrerà in zona arancione nella prima parte della settimana, in tempo per l’apertura del periodo natalizio (che parte con la festività dell’Immacolata)”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Questa mattina, a Montesilvano, è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio per contrastare l’illegalità diffusa, soprattutto i reati di tipo predatorio (furti, scippi, rapine), lo spaccio di droga.

L’assessore Nicoletta Di Nisio ha conferito questa mattina - nel corso di una breve cerimonia tenutasi presso la Sala giunta di Palazzo di città - la qualifica di Ufficiale di polizia giudiziaria ad altrettanti giovani che, senza nascondere un po’ di emozione, hanno pronunciato il giuramento di rito prima di ricevere il tesserino che attesta il nuovo ruolo.

Si erano chiusi in piena notte all’interno di un bar dell’entroterra teatino, pensando di passare inosservati sottovalutando i controlli , disposti soprattutto in orario notturno, per il contrasto alla diffusione del Covid–19.

La donna entrata nelle grazie di un anziano, affetto da alcuni disturbi, gli avrebbe chiesto denaro e contratti di acquisto.