Marted 02 Giugno 2020

Cronaca

Coronavirus Abruzzo, una raccolta fondi per l'ospedale di Atessa

16/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus Abruzzo, una raccolta fondi per l'ospedale di Atessa

illustrazione di Franco Rivolli  

“Insieme per donare un respiro” è il titolo di una raccolta fondi per l’Ospedale Civile Di Atessa “San Camillo de Lellis"

E' questo l'obiettivo portato avanti da Serena Tucci, biologa e ricercatrice universitaria, e Silvia Sciorilli Borrelli, giornalista corrispondente di una testata anglosassone.

“Abbiamo poco tempo a disposizione: l’epidemia da coronavirus – si legge nella pagina dedicata  – che ha colpito il nord Italia è arrivata nel centro e al sud, regioni con meno risorse ospedaliere a disposizione per fronteggiare questa pandemia.
Vogliamo sostenere le comunità che gravitano attorno all’Ospedale di Atessa perché pensiamo che nessuno debba essere lasciato indietro di fronte a quest’emergenza globale. Sono proprio le realtà più piccole, lontane dalle città, come quelle attorno all’Ospedale di Atessa, a non dover essere dimenticate in questo difficile momento”.
“L’Ospedale di Atessa – si legge ancora - è l’ospedale di riferimento per oltre 40 comunità collinari e montane. Secondo le nuove disposizioni dell’Azienda Sanitaria Locale, l’Ospedale di Atessa diventerà, nelle prossime settimane, il primo ed unico COVID-Hospital della zona. Si tratta di una struttura preposta al trattamento e ricovero di pazienti affetti da Covid-19 in condizioni critiche. In soli 21 giorni, l’intero ospedale dovrà essere completamente riorganizzato”.
“Il tempo e le risorse sono poche. Crediamo che nessun medico dovrebbe mai trovarsi di fronte alla tragica scelta di quale vita salvare.
Dobbiamo unirci per aiutare queste comunità perché, di fronte a questa emergenza siamo tutti parte della stessa comunità. 
Ognuno di noi può contribuire. Anche una piccola donazione può salvare delle vite umane. 
Servono urgentemente attrezzature come: Respiratori; Dispositivi di protezione individuale; Dispositivi di ventilazione non invasiva; Monitoraggio emodinamico; Monitor per monitoraggio parametri vitali; Ecografi portatili.
Siamo in stretto contatto con la dott.ssa Daniela Albanese, Primario del Reparto di Anestesia e Rianimazione degli Ospedali di Atessa e Lanciano, con l’Ospedale di Atessa, l’Azienda Sanitaria Locale (ASL) n.2 Lanciano Chieti Vasto (di cui fa parte l’Ospedale di Atessa), e con il Comune di Atessa.
Le vostre donazioni verranno versate direttamente su un conto corrente creato appositamente per questa emergenza di cui verrà dato pubblicamente conto, e saranno utilizzate per l’acquisto delle attrezzature necessarie per fronteggiare questa emergenza. – si legge in conclusione – Qualora la raccolta superasse le nostre speranze i fondi verranno devoluti agli altri ospedali della ASL di riferimento.
Un grazie speciale all'artista Franco Rivolli  per aver donato il copyright della sua illustrazione a questa campagna”. 

PER ACCEDE ALLA PAGINA DEDICATA ALLE DONAZIONI CLICCA QUI

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Grazie a trasferimenti statali ad doc attribuiti, l’Unione ha organizzato, senza costi aggiuntivi per i Comuni ed i propri cittadini, la sanificazione permanente degli ambienti che riguarderà gli immobili comunali, gli automezzi comunali, gli ambulatori medici, le chiese, fino agli operatori del territorio.

Intervistati oltre mille riders operanti per le piattaforme virtuali del food delivery

I carabinieri in borghese lo hanno pedinato e sottoposto a controllo scovando la droga nella sua auto