Marted 01 Dicembre 2020

Cronaca

Coronavirus, a Fossacesia il sindaco ordina: “Nessuno nei parchi e a fare sport in strada"

20/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, a Fossacesia il sindaco ordina: “Nessuno nei parchi e a fare sport in strada"

Si fanno più rigide le restrizioni del Comune finalizzate a contenere la diffusione del coronavirus

Attivazione del COC (Centro Operativo Comunale); assoluto divieto di frequentare parchi cittadini e di svolgere qualunque attività fisica all’aperto. Sono alcuni delle disposizioni contenute nell’ordinanza che il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, ha emanato oggi per rendere più rigide le restrizioni finalizzate a contenere la diffusione del coronavirus. A Fossacesia, come comunicato dalla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, è stato segnalato un positivo al Covid 19 e per questa ragione il primo cittadino ha attivato, con decorrenza immediata, questo nuovo provvedimento “Ho diffuso in queste ore un nuovo appello alla cittadinanza attraverso i social e sul nostro sito istituzionale per invitarla a restare in casa – ha sottoneato il Sindaco Di Giuseppantonio -. Tutti in questo momento dobbiamo fare la nostra parte, collaborare al massimo e rispettare le indicazioni che provengono dalle istituzioni e dalle autorità sanitarie”. Nell’ordinanza, il Sindaco Di Giuseppantonio dispone che da oggi e fino al prosismo ‪3 aprile‬, è vietato frequentare parchi, giardini e aree pubbliche, fare attività motorie e sportive all’aperto anche in forma individuale, è possibile portare il cane fuori ma restando nelle aree attigue alla propria abitazione nel raggio di 400 metri. I trasgressori saranno perseguiti ai sensi e per gli effetti dell’art. 650 del Codice Penale (Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall'autorita' per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica o d'ordine pubblico o d'igiene, e' punito, se il fatto non costituisce un piu' grave reato, con l'arresto fino a tre mesi e con l'ammenda, fino a lire quattrocentomila). Per quanto riguarda il COC, è stato attivato un apposito numero telefonico, il ‪333 9240334‬ attivo dalle ore 8 ‪alle ore 19‬ per le emergenze.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il cordoglio del direttore generale, Thomas Schael, del direttore amministrativo, Giulietta Capocasa deI direttore sanitario, Angelo Muraglia e del Il direttore Risorse umane, Manuela Loffredo.

Giuseppe Pio D’Astolfo è a tratti lucido ma ancora molto fragile. Il percorso di riabilitazione intrapreso sarà lungo e complesso. I familiari non possono vederlo per via del Covid e chiedono aiuto: “Vogliamo essergli accanto”

Continuano i controlli della Polizia Amministrativa per verificare il rispetto delle disposizioni contenute nel DPCM del 03 novembre scorso e nell’Ordinanza emessa dal Presidente della Regione Abruzzo che al fine di contrastare la diffusione del COVID-19, hanno stabilito regole ancora più restrittive alle quali devono attenersi tutti i cittadini e i titolari delle attività commerciali in regime di zona rossa.

Gruppo Toto:"Ribadita la piena legittimità dell’assegnazione dei lavori alla Toto Costruzioni. Verità emersa, procedure rispettate”