Sabato 30 Maggio 2020

Cronaca

Coronavirus, 8 decessi in una settimana a Castiglione Messer Raimondo, zona rossa d'Abruzzo

25/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, 8 decessi in una settimana a Castiglione Messer Raimondo, zona rossa d'Abruzzo

Cresce il numero di decessi nel piccolo centro del teramano dove tra i contagiati c'è anche il giovane sindaco

L'ultima vittima, un uomo di 80 anni, che era ricoverato in terapia non intensiva all'ospedale di Atri (Teramo) e che aveva patologie pregresse, fa salire ad 8 il numero di decessi registrati in una settimana a Castiglione Messer Raimondo, piccolo centro del Teramano, nella Valle del Fino, dove sono circa 40 i casi di pazienti positivi al Covid - 19. Il paese è stato inserito nella zona rossa, con apposita ordinanza del governatore Marco Marsilio, insieme a Castilenti, Montefino, Bisenti, Arsita (Teramo) ed Elice (Pescara). Nei giorni scorsi il giovane sindaco del comune, Vincenzo D'Ercole, aveva annunciato di essere stato anche lui contagiato. " Mi auguro e prego affinchè questo strazio che sta vivendo la nostra comunità possa finire al più presto, - dice il sindaco, che è a casa pressoché asintomatico - un pensiero e un abbraccio a tutte le famiglie che in questo momento stanno perdendo i loro cari. continua D'Ercole, che conclude - Verrà il giorno in cui queste anime potranno essere omaggiate e salutate come meritano".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Sono stati immortalati dalle telecamere. Il sindaco Biondi: consegneremo le foto alle autorità per identificarli e sanzionarli.

L'uomo era stato arrestato in Abruzzo, insieme ad altri 27 soggetti, e condannato poichè ritenuto componente di un sodalizio criminale composto da rom ed albanesi. I carabinieri di Montesilvano e Vasto non si sono mai arresi nelle ricerche e lo hanno individuato e fatto arrestare.

Ad assistere alla violenza il figlio della donna, un bimbo di appena tre anni che è stato accudito amorevolmente dai poliziotti e tranquillizzato

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Lanciano agli ordini del Capitano Vincenzo ORLANDO, hanno assestato un altro duro colpo allo spaccio di droga.