Giovedì 16 Luglio 2020

Cronaca

Coronavirus, 14 nuovi casi positivi a Vasto , sono tutti nella stessa palazzina del Quartiere San Paolo

16/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, 14 nuovi casi positivi a Vasto , sono tutti nella stessa palazzina del Quartiere San Paolo

Sono emersi dopo i tamponi a tappeto nel quartiere,eseguiti, con ogni probabilità, dopo la vicenda del funerale rom a Campobasso

C’è allarme a Vasto dove si registrano 14 nuovi casi di positività al Covid 19 , casi che sarebbero emersi dopo l’esecuzione a tappeto, nel quartiere San Paolo, di tamponi a persone residenti nello stesso condominio. Le autorità non confermano se si tratti delle stesse persone che hanno partecipato nei giorni scorsi al funerale rom di Campobasso, vicenda sulla quale indaga la Procura. E’ stato il sindaco di Vasto, Francesco Menna, a comunicare quanto emerso, annunciando di voler chiedere agli organi preposti l’istituzione della zona rossa nell’area interessata dai contagi. “Nelle prossime ore presiederò il Centro operativo comunale per stabilire tutti i provvedimenti necessari ad isolare l'area dove si registrano i nuovi contagi.” - Fa sapere intanto il sindaco - È costante l'interlocuzione con la Regione Abruzzo e le forze dell'ordine. – dice - Chiarisco che ad ora non è stato assunto alcun provvedimento di chiusura del quartiere San Paolo. Comunicherò prontamente le decisioni assunte all'esito del COC”. Intanto interviene il consigliere regionale della Lega Sabrina Bocchino : “Zona rossa subito ed esercito a presidiare la palazzina nel quartiere San Paolo di Vasto dove si sono verificati i 14 casi. Non scherziamo! – tuona la Bocchino - .tutta la comunità è preoccupata per quanto accaduto. A rischio le riaperture e la nostra stagione estiva. Non basta la quarantena. È necessaria la sorveglianza h24, perchè lì c'è gente che spaccia droga. – Continua l’esponente della Lega Sabrina Bocchino - Il nostro dovere, adesso, è tutelare con fermezza, tutta la popolazione e le nostre attività produttive. Intervenga il prefetto. Ed il sindaco non lo annunci, ma faccia subito l'ordinanza”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Oggi la salma è rientrata nell'abitazione del giovane a Villa Elce dove l'intera comunità si è stretta attorno alla famiglia infranta dal dolore.La camera ardente sarà allestita in tarda serata.

Si tratta di due uomini ed una donna di origini campane e di un uomo di Avezzano, che ad aprile 2019 misero a segno la rapina da 300mila euro nella storica gioielleria del centro di Avezzano.

Intensificati i servizi di Polizia Stradale sulle strade che adducono a zone di montagna al fine di reprimere gli eccessi di velocità, causa della maggior parte dei sinistri stradali.

L'allarme è stato lanciato da un bosco situato alla base della parete est del versante orientale di Corno Grande, meglio conosciuto come il Paretone, sul Gran Sasso.