Domenica 19 Settembre 2021

Cronaca

Controlli Nas Pescara centri termali e benessere in Abruzzo, sanzioni a Rocca San Giovanni, Vasto e Teramo

10/09/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Controlli Nas Pescara  centri termali e benessere in Abruzzo, sanzioni a  Rocca San Giovanni, Vasto e Teramo

Rilevate carenze igienico strutturali ed organizzative in cucine e depositi

I Carabinieri dei NAS, d’intesa con il Ministero della Salute, hanno condotto su tutto il territorio nazionale una campagna di controlli presso le strutture preposte ad offrire servizi e trattamenti destinati al benessere psico-fisico, come stabilimenti termali, centri benessere e spa. Le attività di controllo hanno interessato complessivamente 628 strutture e attività, accertando irregolarità in 95 di esse, pari al 15% degli obiettivi ispezionati, delle quali 11 oggetto di provvedimenti di sospensione a causa di gravi carenze.

In particolare in Abruzzo i Nas Pescara, nel corso di ispezioni in tre hotel con annessi centri benessere, che si trovano nei Comuni di Rocca San Giovanni (CH), Vasto (CH) e Teramo, hanno sanzionato i titolari per aver mantenuto cucine e relativi depositi alimenti in carenze igienico-strutturali ed organizzative, omesso di attuare le procedure connesse alla rintracciabilità degli alimenti ed al contenimento del COVID-19.

Nelle 2 annesse attività di ristorazione, è stata inoltre accertata l’omessa indicazione, nella lista delle vivande (menù), della presenza di allergeni nelle pietanze somministrate. L’Autorità Sanitaria ha disposto, per due attività ricettive, la chiusura dei locali destinati alla preparazione e somministrazione degli alimenti sino al ripristino delle condizioni minime di igiene nonché la distruzione di Kg. 90 di prodotti alimentari privi di tracciabilità. Il valore di quanto vincolato ammonta ad oltre € 500.000. Presso un’altra struttura ricettiva alberghiera-spa in Pietracamela (TE), il NAS ha sanzionato il gestore per aver consentito l’accesso alla piscina ad un avventore sprovvisto di green pass, aver mantenuto i locali cucina e deposito in carenti condizioni igieniche e non aver attuato le procedure di autocontrollo alimentare e di indicazione della presenza di allergeni nelle pietanze.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Nas Pescara

Potrebbero interessarti

Lo annuncia la Asl che si unisce al cordoglio e si fa portavoce dei colleghi della neonatologia di Chieti e dei tanti piccoli pazienti che la dottoressa ha curato, che vogliono ringraziarla per la sue grandi doti professionali e per il suo cuore grande.

L'avvocato 48enne di Pescara era scomparso sulla Maiella oltre due anni fa.

Cerimonia a Pescara alla quale hanno partecipato i familiari, la signora Giuseppina e il figlio Alberico, le autorità civili, militari e religiose.

70 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 7 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva