Venerdì 07 Maggio 2021

Cronaca

Controlli della Guardia Costiera di Pescara sulla filiera della pesca, sequestrati 220 kg di pesce sull'autostrada A25

21/12/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Controlli della Guardia Costiera di Pescara sulla filiera della pesca, sequestrati 220 kg di pesce sull'autostrada A25

Controlli intensificati in occasione delle festività natalizie da parte degli uomini e delle donne della Guardia Costiera pescarese diretta dal direttore marittimo di Pescara, il Capitano di Vascello Salvatore Minervino.

Sono 220 i chilogrammi di prodotto ittico, senza alcun tipo di informazione relativa alla tracciabilità, sequestrati nella notte dagli gli uomini e delle donne della Guardia Costiera di Pescara durante un’operazione congiunta con il personale della Polizia Stradale di Pratola Peligna (AQ), volta al controllo di veicoli dediti al trasporto di prodotti ittici lungo l’autostrada A25. In particolare, dopo un’intensa attività di monitoraggio e verifica della filiera alimentare, i militari hanno  intercettato un furgone isotermico, lo hanno fermato e sottoposto a controllo, di qui il rinvenimento del prodotto ittico vario (per un quantitativo totale di 220 kg) del quale i conducenti del mezzo non sono stati in grado di fornire alcuna documentazione prevista dalla specifica normativa comunitaria e nazionale utile a certificarne la provenienza.

 

 

 

I militari hanno dunque proceduto, all’immediato sequestro del prodotto e all’elevazione di una sanzione amministrativa per un importo pari a 1.500 euro. “Queste operazioni – riferisce il Direttore Marittimo di Pescara, il Capitano di Vascello Salvatore Minervino – sono finalizzate, ancor più nel periodo natalizio, ad interrompere il mercato clandestino che viene alimentato dalle catture illecite non documentate e che causa gravi danni sia alle economie che si basano sul commercio del prodotto ittico, ledendo i commercianti onesti e falsificando i reali valori di vendita, sia alla salute dei consumatori che acquistano, ignari, prodotto di cui non si conosce la provenienza.” I controlli degli uomini e delle donne della Guardia Costiera, affiancati dal duraturo e consolidato rapporto di collaborazione con la Polizia Stradale, continueranno lungo l’intero territorio di giurisdizione volti a contrastare il fenomeno della pesca illegale, a tutela del patrimonio ittico, dell’ambiente marino e della sicurezza alimentare dei consumatori.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Guardia Costiera Pescara

Potrebbero interessarti

Con le nuove Ordinanze, concordate venerdì scorso con i Governatori e i Sindaci e firmate oggi dal Commissario Straordinario, Giovanni Legnini, si apre una nuova fase.

Il piano di “ricostruzione sociale”, con interventi volti a bambini, adolescenti e genitori, vuole essere una risposta alle nuove necessità emerse nel corso della pandemia

L'assessore alla salute della regione Abruzzo sottolinea " Episodio da censurare con fermezza" ed annuncia provvedimenti disciplinari.

Nicola Manzi, Michele Paliani, chiedono il rispetto degli impegni assunti dai i vertici dell'azienda che a Febbraio avevano annunciato un piano di investimenti di oltre 9 milioni di euro.