Venerdì 26 Febbraio 2021

Cronaca

Controlli del Nas in Abruzzo, irregolarità in un laboratorio di pasticceria e in un bazar etnico

20/01/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Controlli del Nas in Abruzzo, irregolarità in un laboratorio di pasticceria e in un bazar etnico

Sequestrati prodotti alimentari scaduti e privi di tracciabilità.

Un laboratorio di pasticceria artigianale ed un bazar etnico sono finiti nella rete dei controlli che i Carabinieri del NAS di Pescara stanno eseguendo in diverse realtà commerciali della regione Abruzzo. In provincia di Pescara i NAS hanno ispezionato un’impresa alimentare del settore dolciario, all’interno della quale hanno annotato e documentato numerose inadeguatezze gestionali, in tema di autocontrollo aziendale ed igienico sanitarie che sono state segnalate all’Autorità Competente. Nelle more delle verifiche hanno sottoposto a sequestro amministrativo oltre 40 kg di basi alimentari, pronte per la trasformazione, con la data di preferibile consumo decorsa di validità. In provincia di Teramo, Val Vibrata, i militari del NAS pescarese hanno ispezionato un bazar etnico all’interno del quale, tra gli altri, vi erano prodotti alimentari di origine vegetale ed animale detenuti in assenza di informazioni idonee alla loro rintracciabilità. Oltre un quintale di alimenti vari, tra cui 240 uova, carne, conserve e preparati vari sono stati vincolati e avviati alla distruzione. Le inadeguatezze igienico sanitarie sono state portate all’attenzione dell’Autorità Competente.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Abruzzo Carabinieri Nas

Potrebbero interessarti

Il dato allarmante di 33 nuovi positivi ha costretto il sindaco ad emettere ordinanza di chiusura delle attività scolastiche nonchè la chiusura di Corso Trento e Trieste, via Salvo d'Aquisto, via Monte Maiellla, parchi e aree verdi della città, dove si sono verificati maggiori assembramenti. Salgono a 341 i cittadini positivi, un dato mai raggiunto finora.

Sulla popolazione scolastica in presenza oggi 14 alunni positivi e 3 classi in quarantena.

Dieci nuovi decessi. Tra i nuovi positivi quelli con età inferiore a 19 anni sono 83.

Dopo ore di ricerche protratte per tutta la notte, grazie ad un drone del Soccorso Alpino e Speleologico, nelle prime ore del mattino è stato individuato il disperso in una zona molto impervia della parete sud del Monte Vettore.