Marted 14 Luglio 2020

Cronaca

Cambio al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pescara.

13/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Cambio al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pescara.

Dopo circa 6 anni al vertice del Comparto Aeronavale di Pescara il Tenente Colonnello Luca Tossini lascia la guida del Reparto al Tenente Colonnello Ernesto Castellaneta.

Il passaggio di consegne è avvenuto nel corso di una cerimonia che si è svolta presso la caserma “Parete” di Pescara alla presenza del Comandante Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza, Generale Gianluigi D’Alfonso. Il Ten. Col. Tossini, è stato destinato al Reparto Operativo Aeronavale di Napoli, ove rivestirà l’incarico di Comandante del Reparto. Il subentrante, il Tenente Colonnello Ernesto Castellaneta, 45 anni, originario della provincia di Bari, sposato con 3 figli, proviene dalla Stazione Navale Manovra Taranto. Entrato in Accademia nel 1993, è laureato in Giurisprudenza, Scienze della Sicurezza Economico Finanziaria e Scienze Politiche; nel corso della sua carriera ha ricoperto molteplici incarichi operativi, anche esteri, oltre che addestrativi e logistici, e vanta pregresse esperienze di comando in Campania, Puglia, Sardegna e Lazio. Nei giorni scorsi, Il Tenente Colonnello Tossini unitamente al suo successore, Tenente Colonnello Castellaneta, hanno reso il saluto a tutte le massime Autorità della Provincia e del Comune che hanno espresso il loro plauso e ringraziamento alla Guardia di Finanza per il meritorio servizio svolto a vantaggio della comunità pescarese. Nel corso della cerimonia, il Gen. B. Gianluigi D’Alfonso ha rivolto al Tenente Colonnello Tossini parole di apprezzamento per il lavoro fatto in favore della collettività e per l’attività svolta per il mantenimento della legalità e per contrastare i reati, specialmente di tipo economico e finanziario. Lo stesso Ufficiale Generale ha formulato espressioni di auspicio e di buon lavoro al Tenente Colonnello Castellaneta.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

I controlli dei baschi verdi si sono concentrati sulla violazione delle norme sul distanziamento sociale e sul consumo di super alcolici da parte di minori.

L’uomo, con il pretesto di ricevere indicazioni stradali, ha invitato la minore ad avvicinarsi al finestrino dell’auto e masturbandosi le ha chiesto di salire a bordo.

Fatale lo scontro frontale con un'auto guidata da una donna, anche lei rimasta ferita.

Dopo importanti indagini scattano le manette per gli autori della rissa che ha sconvolto la città facendo temere per la sicurezza del territorio.