Sabato 08 Agosto 2020

Cronaca

Aveva già incendiato l'appartamento della compagna ma ha continuato a minacciarla di morte arrestato dalla Polizia dell'Aquila

24/06/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Aveva già incendiato l'appartamento della compagna ma ha continuato a minacciarla di morte arrestato dalla Polizia dell'Aquila

L'uomo,spinto dalla gelosia, avrebbe reso la vita della donna un incubo con minacce a maltrattamenti.

Non gli era bastato incendiarle l’appartamento e finire in manette per questo ma aveva continuato a rendere la vita della sua compagna un inferno con liti furibonde dettate dalla gelosia, minacce di morte, il tutto aggravato dalla forte aggressività dell’uomo. Per questo motivo nella tarda serata di lunedì scorso,22 giugno, la Squadra Volante della questura dell’Aquila ha proceduto all’arresto di S.P., 37enne originario della provincia di Bari, responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. L’uomo era già stato arrestato lo scorso 14 marzo per aver incendiato l’appartamento della compagna presso un M.A.P. (Modulo Abitativo Provvisorio in legno realizzati a seguito dell’evento sismico del 2009) sito in Collebrincioni (AQ), un gesto estremo avvenuto dopo un diverbio con la donna. Ma ha continuato ad agire malamente e lunedì scorso è stato necessario nuovamente l’intervento del personale della Squadra Volante, nella frazione di Camarda (AQ), per una segnalazione relativa ad una lite violenta tra i due. A ricorrere alle forze dell’ordine la donna, 32enne, che ha riferito agli agenti di essere uscita di casa per delle commissioni ed il compagno, colto da un impeto di gelosia, dopo aver messo a soqquadro l’appartamento, aveva gettato in strada tutta la sua roba. Al suo ritorno a casa ne era nata una forte discussione, nel corso della quale l’uomo l’aveva minacciata di morte. Alla vista della pattuglia della Polizia il pugliese ha iniziatoad inveire in modo violento anche nei confronti degli agenti, che verificato il suo comportamento aggressivo sia nei loro confronti che della compagna, lo hanno tratto in arresto e al termine delle formalità di rito, condotto presso la casa circondariale di Vasto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

L'Aquila Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

lo rende noto la Asl di Teramo che ha deciso di sottoporre a tampone, nella giornata di domani, tutti i dipendenti dello stabilimento di Controguerra ed annuncia di aver già messo in atto tutte le procedure di isolamento e controllo delle persone risultate positive al Covid.

Alla donna è stato riconosciuto un ruolo determinante in seno all'organizzazione dedita al trasporto e allo spaccio di cocaina ed una pericolosità sociale.

Tra loro 7 minorenni tra i 15 e i 17 anni, tutti asintomatici, Lo conferma la Asl di Teramo

Operazione congiunta delle forze dell'ordine, come era stato preannunciato dal sindaco nei giorni scorsi, volta a ripristinare la legalità anche nel commercio.