Domenica 21 Luglio 2024

Cronaca

Atessa, vasto incendio ieri nel bosco di Vallaspra, per spegnerlo impegnati 4 canadair

12/07/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Atessa, vasto incendio ieri nel bosco di Vallaspra, per spegnerlo impegnati 4 canadair

Il sindaco Borrelli: difficile trovare il responsabile ma bisogna provarci con determinazione

Un incendio di probabile origine dolosa ha devastato nel primo pomeriggio di ieri il bosco di Vallaspra, che si trova alle spalle di Atessa. In fiamme oltre 10 ettari di macchia mediterranea e di area boschiva. Per spegnere le rogo è stato necessario, per ore, un imponente impegno dei soccorsi, coordinati dalla sala operativa della protezione civile regionale. Presenti numerose forze dell'ordine.

"Ci sono voluti quattro canadair,con quasi 80 lanci dall’alto, per spegnere le fiamme divampate ieri nel bosco di Vallaspra. - dice il sindaco di Atessa Giulio Borrelli - Un brutto incendio, appiccato da qualche mascalzone, spento grazie all’intervento dei vigili del fuoco, alle squadre della protezione civile, agli uomini e alle donne dei carabinieri e della polizia municipale. Individuare il responsabile non sarà facile, come al solito, ma bisogna provarci con maggiore determinazione rispetto al passato. Non possiamo trascorrere le estati in questo modo. Abbiamo già avuto, tra giugno e luglio, 4-5 incendi molto probabilmente dolosi". Conclude il sindaco.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Infortunio sul lavoro questa mattina in una azienda di Mozzagrogna dove un operaio di 51 anni, che stava effettuando dei lavori all'interno della fabbrica, per cause in corso di accertamento si è infortunato ad una mano. L'uomo, soccorso dai sanitari del 118, e trasportato all'ospedale di Chieti, ha riportato l'amputazione di due dita della mano sinistra. 

Il Presidente del Consiglio regionale Sospiri annuncia l'incremento di 40 litri al secondo grazie al pozzo numero 9 di Bussi, assicurando mezz'ora in più di acqua al giorno per le famiglie del territorio.

Anche nell’estate 2024 la Polizia di Stato accompagnerà il viaggio di quanti approfitteranno della bella stagione per visitare le principali località turistiche italiane.

Il tribunale di Pescara ha condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione Nico Fasciani, 25 anni, di Civitaquana (Pescara) al termine del processo con rito abbreviato per il duplice tentato omicidio nei confronti di uno zio, Giancarlo Fasciani (57), e della compagna di quest'ultimo, Paola De Palma (30) feriti gravemente, a colpi di pistola, il 17 maggio 2023.