Marted 22 Giugno 2021

Cronaca

Abuso di professione medica, i Nas di Pescara chiudono una struttura e deferiscono all'A.G. due persone

06/05/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Abuso di professione medica, i Nas di  Pescara chiudono una struttura e deferiscono all'A.G. due persone

L'indagine è partita dopo la querela di un paziente.

I militari del NAS di Pescara, nell'ambito di controlli mirati avviati a livello nazionale da parte del Nucleo Antisofisticazioni per verificare il corretto svolgimento delle professioni sanitarie, hanno sottoposto a sequestro a Pescara un intero immobile utilizzato quale studio dentistico ubicato nel capoluogo abruzzese per abuso della professione di odontoiatra. L’attività ispettiva è stata avviata a seguito di una querela per lesioni personali sporta dal paziente sottoposto alle cure odontoiatriche. Due persone, tra cui il direttore sanitario del centro, sono stati deferiti all’A.G. Il valore dell’immobile vincolato ammonta circa 1 milione di euro.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Carabinieri Nas

Potrebbero interessarti

La Asl Lanciano Vasto Chieti mette a disposizione 12mila vaccini da inoculare entro il 1 luglio

Prevede un'intensa e capillare attività da parte della Guardia Costiera di Pescara con l'impiego di 54, tra uomini e donne, 12 unità navali e 13 mezzi a terra, con l'obiettivo di diffondere la cultura della responsabilità e della prevenzione in mare.

Saranno somministrate 210 dosi di vaccino ai cittadini già prenotati e residenti anche nei Comuni limitrofi di Rocca San Giovanni, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro