Venerdì 23 Aprile 2021

Attualità

8 marzo, via libera a Chieti all'iter della Commissione pari opportunità comunale

08/03/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
8 marzo, via libera a Chieti all'iter della Commissione pari opportunità comunale

Pubblicato il bando. Sindaco Ferrara e presidente del Consiglio comunale Febo: “Scelta simbolica per avviare un’iniziativa concreta sui diritti in questo giorno speciale”

È stato pubblicato oggi sul sito del comune, l’avviso per la costituzione della Commissione delle Pari Opportunità del Comune di Chieti. Un iter che simbolicamente si avvia nella giornata della donna come gesto concreto dell’impegno dell’Amministrazione sulle tematiche di genere e sui diritti civili.

“La Commissione è un organo con cui governare e condividere scelte su argomenti che riguardano prima di tutto i diritti – così il sindaco Diego Ferrara e il presidente del Consiglio comunale Luigi Febo – Questo accadrà sia in seno all’Esecutivo cittadino, sia nel Consiglio comunale, che dovranno dialogare con la Commissione una volta costituita.

Abbiamo voluto dare un segnale sull’importanza e sulla specificità di questo strumento, lasciando agli atti della città anche la data della pubblicazione del bando, perché sia un viatico per il lavoro della Commissione e ci aiuti a fare cose concrete in una giornata speciale qual è l’8 marzo. Ci appelliamo principalmente alle donne perché aderiscano e si mettano a disposizione, ma vogliamo coinvolti anche gli uomini, per promuovere una forma mista che ci consenta di trovare la migliore composizione possibile della futura CPO comunale, convinti da sempre del valore dell’apporto femminile, ben presente nelle istituzioni cittadine, a prescindere dalle quote rosa e dai coinvolgimenti forzati. Abbiamo di certo ancora bisogno di rimuovere ostacoli ordine sociale, culturale, economico ed istituzionale che costituiscono discriminazione diretta o indiretta nei confronti soprattutto delle donne e questo sarà l’orizzonte della Commissione, verso cui ci muoveremo insieme, con azioni concrete e 365 giorni l’anno, portando l’argomento dentro le decisioni amministrative e garantendo pari opportunità ai cittadini di ambedue i sessi perché Chieti continui il suo cammino come città dei diritti e dia voce a tutte le sue identità”.

Il Bando. La Commissione da Regolamento comunale è composta di 15 membri eletti dal Consiglio comunale, in possesso di competenze ed esperienze relativamente alla differenza di genere e pari opportunità nei vari campi del sapere. Le candidature possono essere proposte da istituzioni, enti, fondazioni, cooperative, organizzazioni, associazioni e movimenti femminili che svolgono la loro attività nel territorio comunale entro e non oltre il 12 aprile alle ore 12, indirizzandole all’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale.

I candidati devono essere il possesso dei requisiti prescritti dalla legge per ricoprire la carica di consigliere comunale, oltre ad avere la residenza o la sede di lavoro nel territorio del Comune di Chieti. Le proposte possono essere inviate, corredate del curriculum di ciascun candidato e della causale “Presentazione domanda di partecipazione all’avviso pubblico per la Commissione per le Pari Opportunità”: - A mezzo mail all’indirizzo protocollo@pec.comune,chieti.it - A mezzo raccomandata A/R indirizzata a Comune di Chieti – Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale – Corso Marrucino, 81 – 66100 Chieti

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti

Potrebbero interessarti

L'assessore Adelchi Sulpizio: un modus operandi introdotto sin dall'insediamento di questa amministrazione

Presentato all'Ipsas Di Marzio- Michetti di Pescara il progetto che vede insieme Usaid e Rotary Italia per sostenere iniziative importanti nell'ambito dell'emergenza Covid 19 .

Questa mattina il sindaco Jwan Costantini, insieme alla vice Lidia Albani e al presidente del consiglio Paolo Vasanella, ha ricevuto la visita del piccolo Leonida, il primo bimbo nato in Abruzzo nel 2021, insieme ai genitori giuliesi Marcella e Stefano Venanzi.

L’assessore al Demanio Mariarita Paoni Saccone: E’ stata una procedura complessa ma necessaria per creare migliori servizi e opportunità di lavoro